tutorial portavaso appeso all'uncinetto - un giardino in diretta
tutorial portavaso appeso all’uncinetto – un giardino in diretta 

Il piacere di avere un giardino per me sta anche nella possibilità di passare qualche ora all’aria aperta, all’ombra della pergola profumata di gelsomino, a realizzare qualcosa con le mie mani. Qualcosa che nasce con semplicità, da un’idea rubata chissà dove. Magari un portavaso da appendere, creato con spago ed uncinetto…

Il “fatto a mano” è un valore inestimabile: secondo me, qualunque manufatto acquista una valenza speciale se oltre al design, c’è l’intervento dell’abilità manuale nella realizzazione.

E poi, porta con sè sempre altre storie e le racconta.

Quante volte ho visto in giro nei garden center, nei brico, al mercato o sul web vasi appesi con svariate fogge ed ispirazioni. Mi piaceva l’idea di appendere dei vasi alla pergola, ma non mi convincevano più di tanto le proposte che ho incontrato, anche e spesso a causa del loro costo.

Già lo scorso anno avevo cercato schemi per realizzare dei portavasi da appendere all’uncinetto utilizzando come filato del comune spago.Con le informazioni ricavate qui e lì in diversi tutorial ed il mio livello di tecnica dell’uncinetto davvero basic ho provato a realizzarne uno e, strano ma vero, ci sono riuscita.

Ora ne voglio fare altri, apportando alcune correzioni ed accorgimenti che voglio condividere con te, caro amico giardiniere che, come me, ami il fai da te e soffri la crisi!

 
Occorrente:

  • 1 ciotola diametro 19
  • 1 gomitolo di spago di canapa (100 m.di filato)
  • 1 uncinetto n° 7

Ho deciso di scegliere una ciotola piccola perchè il peso fosse più leggero e, dunque, sostenibile dalla pergola o da qualsiasi altro supporto decidessi di utilizzare in futuro. Si può raggiungere lo stesso scopo con un vaso di plastica, ma io preferisco il sapore caldo della terracotta che esteticamente sposa bene con il rustico spago e porta meno danni all’ambiente.

La scelta della corda di canapa è preferibile a qualunque altro tipo di spago per diverse ragioni: la sua resistenza in primis. Per realizzare il portavasi appeso dello scorso anno ho utilizzato un altro materiale che, esposto alle intemperie, si è consumato ed ha ceduto in diversi punti.

Lo schema che ti propongo l’ho realizzato con un uncinetto n° 7, quello che è risultato più adatto dopo diversi campioni fatti con altre misure, soprattutto perchè compattava abbastanza il lavoro senza rendere difficile la lavorazione: lo spago non scorre come il cotone!

Come fare

Il portavaso da appendere si realizza con i punti base della tecnica all’uncinetto: catenelle, maglia bassa e maglia alta.

Il lavoro parte dal fondo avviando 6 catenelle da chiudere a cerchio.
1° giro: 8 maglie alte dentro l’anello creato
2° giro: 1 aumento per ogni punto a maglia alta
 
2° giro - tutorial portavaso appeso all'uncinetto - un giardino in diretta
2° giro – tutorial portavaso appeso all’uncinetto – un giardino in diretta
3° giro: 1 aumento alternato ad un punto lavorato normalmente a maglia bassa
 
3° giro - tutorial portavaso appeso all'uncinetto - un giardino in diretta
3° giro – tutorial portavaso appeso all’uncinetto – un giardino in diretta

4° giro:  lavorare a maglia alta tutte le maglie senza aumentare e puntando l’uncineto nell’asola più interna al lavoro.

 
4° giro - tutorial portavaso appeso all'uncinetto - un giardino in diretta
4° giro – tutorial portavaso appeso all’uncinetto – un giardino in diretta
5° giro: 1 aumento ogni maglia a maglia alta6° giro: senza aumentare, lavorare 1 maglia alta alternata ad 1 catenella

7° giro: realizzare il bordo decorativo ad archetti lavorando 3 catenelle 1 maglia bassa su ciascuna maglia alta del giro precedente.

Per creare le corde a cui sospendere il portavaso basta creare una catenella di 30 maglie a partire dal bordo ad archetti, puntanto l’uncinetto nella maglia bassa del giro precedente e ripetere altre 2 volte partendo da punti equidistanti dello stesso bordo.  
 
Fatte le 3 strisce a catenella, vanno riuniti i punti finali di ciascuna con una maglia bassa da cui ripartire con una catella di 10 maglie da chiudere ad anello sulla maglia bassa di partenza.
 
Voilà, il portavaso da appendere è pronto ad ospitare con poca spesa un’allegra million bells, una varietà di petunia a fiore piccolo che adoro!
 
million bells nel portavaso appeso all'uncinetto - un giardino in diretta
million bells nel portavaso appeso all’uncinetto – un giardino in diretta
Come fare all’uncinetto un portavaso da appendere
Tag:                                             

6 pensieri su “Come fare all’uncinetto un portavaso da appendere

    • 9 luglio 2015 alle 9:20
      Permalink

      è un piacere Lorenza! se lo realizzi, fammi sapere come è andata, sono molto curiosa 😉

      Rispondi
    • 9 luglio 2015 alle 9:19
      Permalink

      facile facile, Sara! in un paio d'ore avrai il tuo portavaso, vedrai 😉

      Rispondi
  • 3 agosto 2016 alle 11:02
    Permalink

    Superbe travail vos explications donne envie de s'y mettre avec du chanvre c'est très jolie ,magnifique votre création avec les fleurs .
    Merci à vous et très belle journée.
    Emmanuelle

    Rispondi
    • 8 agosto 2016 alle 9:37
      Permalink

      merci beaucoup , Emmanuelle ! Il est facile à faire et très forte dans le jardin. Si vous aimez, essayez! 😉

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *