le piante ricamate da Sarah K. Benning - un giardino in diretta
foto: sarahkbenning.com

Quando l’inverno tiene i giardinieri in casa, inoperosi e spesso impazienti, è il momento buono per alimentare la passione per il giardinaggio esplorando altri giardini, altri modi di esprimere l’amore per le piante e conoscere altri giardinieri. E’ proprio così che ho scoperto le piante ricamate dall’artista dell’ago Sarah K. Benning e ne sono rimasta incantata!

le piante ricamate da Sarah K. Benning - un giardino in diretta
foto: sarahkbenning.com

Sarah K. Benning è una giovane artista americana nata a Baltimora che, dopo aver frequentato l’Art Institute di Chicago, ha scoperto il ricamo e, punto dopo punto, ha trovato una sua tecnica personale ed elaborato soggetti originali e contemporanei. La sua formazione da illustratrice, infatti, le ha dato la possibilità di esplorare un’interpretazione dell’antica arte del ricamo in chiave moderna, espressiva e poetica.

le piante ricamate da Sarah K. Benning - un giardino in diretta
foto: sarahkbenning.com

Senza ricorrere a tecniche di ricamo particolarmente complesse, anzi, limitandosi a punti basilari ed essenziali, ha ottenuto piccoli capolavori scegliendo le piante che crescono in casa come protagoniste dei suoi racconti di vita quotidiana.

le piante ricamate da Sarah K. Benning - un giardino in diretta
foto: sarahkbenning.com

I suoi soggetti preferiti sono, infatti, le piante in vaso, quelle che molti giardinieri coltivano nel proprio appartamento e che crescono felici nella sua casa a Minorca (Spagna) dove ora Sarah K. Benning vive e lavora.

Piccole giungle domestiche dove cactus e succulente si incontrano con grandi foglie lussureggianti di piante tropicali tra mobili di sapore nordico e tappeti. E’ facile e divertente riconoscere piante di Kentia, Pothos, Ficus Benjamina, Dieffenbachia, Sanseveria, Spatifillo, Dracena, Anthurium, Philodendron, cioè tutte quelle creature verdi che usualmente regalano ai giardinieri urbani la felicità del giardinare.

le piante ricamate da Sarah K. Benning - un giardino in diretta
foto: sarahkbenning.com

Osservare le sue opere mi ha riportato indietro nel tempo, quando non avevo un giardino e dovevo limitare le mie coltivazioni all’esterno a striminziti davanzali. Mi ricordano tutti i tentativi messi in atto per trovare spazio e luce per vasi e vasetti che per la mia ingordigia giardiniera si moltiplicavano nel tempo ed invadevano tavolini, mensole e disparati portavasi.

I giardinieri che amano coltivare piante nel proprio appartamento sanno, infatti, che conviene raggruppare i vasi il più possibile, in modo da facilitare l’irrigazione e la concimazione ed ottenere, allo stesso tempo, un effetto scenografico ed estetico più armonioso, anche nei piccoli spazi.

le piante ricamate da Sarah K. Benning - un giardino in diretta
foto: sarahkbenning.com

Le opere di Sarah K. Benning si possono ovviamente acquistare nel suo shop, ma anche riprodurre attraverso i suoi #SKBDIY Pattern Program. Ogni mese, infatti, mette in linea un nuovo soggetto, da scaricare e stampare, con
una guida sui materiali e l’attrezzatura necessaria per realizzare il ricamo.

Non sono una ricamatrice provetta, da classico giardiniere mi limito al punto erba, e credo che mai mi cimenterò a realizzare un giardino ricamato. Continuerò, invece, a seguire questa artista sui social, almeno d’inverno quando il giardinaggio diventa solo virtuale. E, lo so già, mi coglierà un pizzico di nostalgia per i miei primi ed ostinati esperimenti di coltivazione indoor!

le piante ricamate da Sarah K. Benning - un giardino in diretta
foto: sarahkbenning.com
le piante ricamate da Sarah K. Benning

Un pensiero su “le piante ricamate da Sarah K. Benning

  • 1 febbraio 2017 alle 14:15
    Permalink

    Bonjour Donatella ,que des chefs d’œuvres les broderies de Sarah k Benning je découvre un travail remarquable ,d’une incroyable finesse une artiste très douée .
    Je vous remercie pour cet article et vraiment heureuse de voir un tel talent .
    Belle journée Donatell

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *