piante di ottobre - pianta dell'incenso (Plectranthus coleoides) - un giardino in diretta
piante di ottobre – pianta dell’incenso (Plectranthus coleoides) – un giardino in diretta

Lo scorso fine settimana ho dedicato del tempo a mettere al riparo le sdraio, i cuscini delle sedie, l’ombrellone ed il barbecue per non lasciarli esposti alle intemperie invernali ed ora è arrivato il momento anche di pensare a proteggere le piante che non resisterebbero al freddo, per esempio la pianta dell’incenso (Plectranthus coleoides).

Questa bella e profumata pianta, chiamata anche “edera svedese”, è originaria dell’Australia e della Nuova Zelanda e non sopporta il gelo, al massimo sopporta temperature tra i 5-10° C. Nel mio giardino di montagna questi gradi d’inverno sono al negativo, cioè la temperatura arriva facilmente a -5 e -10 C. Ergo, se rimane nel suo bel vaso di ghisa, è destinata a morte certa. Lo sapevo, quando l’ho comprata, ma non ho saputo resistere al piacere del suo profumo intenso.

pianta dell'incenso (Plectranthus coleoides) - 12 maggio 2015 - un giardino in diretta
pianta dell’incenso (Plectranthus coleoides) – 12 maggio 2015 – un giardino in diretta

Nei vasi di ghisa, lobelie e petunie sono già scomparse, ma la pianta dell’incenso (Plectranthus coleoides) continua a crescere felice ed ignara del suo triste destino. I suoi rami hanno raggiunto rapidamente una lunghezza di più di un metro e mi viene il magone ad abbandonarla così.

Avrebbe bisogno di un luogo molto luminoso in casa, magari vicino ad una finestra. Basterebbe contenerla un pò accorciando i rami, sospendere le concimazioni e, magari, sistemarla in un paniere sospeso. Il fatto è che io non ho un posto così in casa, e sapevo anche questo quando ho comprato queste due piante dell’incenso (Plectranthus coleoides)

“Mumble, mumble, mumble…” diceva Paperino in questi casi! E se realizzassi con l’uncinetto un cesto portavaso da appendere davanti alla finestra del soggiorno? Forse, sarebbe meglio scegliere un filato diverso dallo spago di canapa usato per quelli che ho fatto per il patio. Però, qualche idea la posso trovare tra i miei pin, ti ricordi il vecchio post “Uncinetto, spago ed un cestino per i fiori da fare nel week end“? Mumble, mumble, mumble…
piante di ottobre: pianta dell’incenso (Plectranthus coleoides)
Tag:                                                         

8 pensieri su “piante di ottobre: pianta dell’incenso (Plectranthus coleoides)

  • 30 Ottobre 2015 alle 11:44
    Permalink

    Perche' non lo fai in lana il portavaso?…cosi' la pianta dell'incenso trascorrera' l'inverno in casa tua al calduccio e bella coccolata 🙂

    Rispondi
    • 2 Novembre 2015 alle 16:08
      Permalink

      Sì, infatti Giuliana, ho fatto una prima prova con degli avanzi di lana, ma il risultato è un pò deludente…ma riprovo! grazie per il suggerimento 😉

      Rispondi
  • 30 Ottobre 2015 alle 11:57
    Permalink

    Dai dai che qualche cosa ti viene in mente…Ne sono certa! A me è congelata. Quando l'ho comprata , mi hanno assicurato che avrebbe sopportato il freddo . Ignara l'ho lasciata fuori .In verità era piantata a terra ed aveva colonizzato ovunque con le sue lunghe propaggini. Il nome inganna: è una svedese che ama il caldo ; )
    Laura R

    Rispondi
    • 2 Novembre 2015 alle 16:12
      Permalink

      ahhahhaha, sì è una vera svedese, ma freddolosa! Che disastro sono i venditori che raccontano fandonie…trattano le piante come fossero blocchetti di cemento, io li sopporto proprio!

      Rispondi
    • 2 Novembre 2015 alle 16:13
      Permalink

      Uh Luisella cara, grazie! un complimento, oggi, ci voleva proprio 🙂

      Rispondi
    • 16 Marzo 2016 alle 8:07
      Permalink

      sì, sì, il profumo è proprio quello, ma più delicato, meno pungente…una meraviglia! Basta sfregare leggermente le dita su una foglia ed il profumo sale e poi resta sui polpastrelli.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *