piante di novembre - forstizia (Forsythia) - un giardino in diretta
piante di novembre – forstizia (Forsythia) – un giardino in diretta

Sono un pirata, sono un signore…oggi si canta! Oggi sono una giardiniera monoculare, ma questo non è un male. Devo stare lontana da monitor e tastiere, libera dal lavoro, dunque, posso andare in giardino! Mi occuperò della messa in forma della forstizia (Forsythia).

Come sai, non ho molto spazio nel mio giardino per far crescere liberamente questo arbusto, ma non voglio rinunciare al suo gioioso annuncio di primavera. Quando fiorisce nei primi giorni di aprile con i suoi petali giallo squillante, mi da una sensazione di liberazione dal buio, dall’inverno che è impagabile.

Sto cercando di allevare l’arbusto di forstizia (Forsythia) ad alberello. Ogni anno, in questo periodo, elimino i rami laterali cresciuti durante l’estate, quelli sui tre tronchi che ho deciso di far irrobustire. Li ho legati tra loro in modo che si sorreggano l’un l’altro e sembrino un corpo quasi unico. Oggi, controllo che le legature non segnino e danneggino i tronchi e cimerò la chioma in modo che si infoltisca e resti nella forma tondeggiante che ho in mente. E’ un esperimento, non so come andrà a finire e se mai arivirerò al risultato sperato. Tieni presente, comunque, che la potatura pricipale va eseguita a primavera, subito dopo la fioritura.
Fuori c’è un pò di sole e con un paio di cesoie in mano qualcosa di buono combinerò, magari mi metto un paio di occhiali protettivi…magari

piante di novembre: forstizia (Forsythia)
Tag:                             

12 pensieri su “piante di novembre: forstizia (Forsythia)

  • 10 Novembre 2015 alle 13:18
    Permalink

    Occaspita, allora è una cosa seria quello che ti è capitato all'occhio…mi dispiace…
    Interessante l'impostazione ad alberello della forsizia, tienici informate.
    Per non comprometterne la nuova fioritura però sarebbe stato meglio potare subito al termine della fioritura primaverile, ma immagino che questo tu già lo sappia.

    Rispondi
    • 11 Novembre 2015 alle 14:33
      Permalink

      hai ragione Luisella, mi sono espressa malissimo. Sembra, infatti, da quanto ho scritto che la potatura sia solo quella autunnale. Invece, la potatura vera e propria la eseguo, come dici tu, subito dopo la fioritura. Mentre ora procedo con una leggera cimatura dei getti che corrono fuori forma. Correggo il post e mi spiego meglio. Ed incrocio le dita per l'esperimento "forstizia ad alberello" 🙂

      Rispondi
  • 10 Novembre 2015 alle 13:21
    Permalink

    Ah, un'altra cosa…
    Bella la colorazione autunnale della tua forsizia, color giallo oro.
    Deve essere una varietà diversa dalla mia che invece diventa violacea-rossastra.

    Rispondi
    • 11 Novembre 2015 alle 14:34
      Permalink

      sai che non mi ricordo se poi nel tempo vira al rosso? ci farò caso e poi ti racconto!

      Rispondi
    • 12 Novembre 2015 alle 9:11
      Permalink

      …no, non vira al rosso…dal giallo oro la foglia finisce subito secca e marroncina.

      Rispondi
    • 12 Novembre 2015 alle 15:09
      Permalink

      Io la trovo interessante, si risveglia in primavera con la gialla fioritura e va a riposo tingendo di giallo le foglie…bello!
      La mia invece deriva da una talea di una vecchia forsizia. Era nel giardino di mia nonna e, prima della sua distruzione avevo cercato di salvare qualche pianta e di fare qualche talea. In autunno le sue foglie non diventano mai gialle, come ti ho detto, ma assumono pennellate di colore dal rosso al violaceo.

      Rispondi
  • 10 Novembre 2015 alle 18:13
    Permalink

    I miei sparpagliati cespugli di forsizia vanno dallo striminzito al groviglio da giungla,o non crescono(ombra/siccita')o "non ce la fo'a contenerli"(terreno fresco/soleggiato il giusto)…odio-amore…ma come dici tu,il loro gioioso giallo a Primavera e'impagabile!

    Rispondi
    • 11 Novembre 2015 alle 14:36
      Permalink

      per quel giallo di primavera a questi disordinati, scapigliati, esuberanti e ribelli arbusti, secondo me si può perdonare tutto! 😉

      Rispondi
    • 11 Novembre 2015 alle 14:38
      Permalink

      eh, aspetta Lorenza, s'impara se l'esperimento riesce, se no meglio cancellare dalla memoria le mie idee di giardinaggio bislacco! 🙂

      Rispondi
  • 11 Novembre 2015 alle 17:26
    Permalink

    Un bel cespuglio di forstizia lo ho anche io nel mio giardino e mette allegria quando la primavera qui da me è ancora triste…però fiorisce per un periodo troppo corto per i miei gusti!

    Rispondi
    • 12 Novembre 2015 alle 9:16
      Permalink

      qui, Oriana, fa esattamente lo stesso effetto, brilla per un paio di settimane, poi ritorna nell'anonimato. Per questo sto tentando di mimettizzarlo tra il pittosforo e l'agrifoglio e di farlo svettare al di sopra con i suoi fiori gialli, quando deve! …ma non può mancare la sua voce in questo reality show, o no?;)

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *