Non ti scordar di me (Myosotis) - un giardino in diretta
Non ti scordar di me (Myosotis) – un giardino in diretta

Eccoli finalmente i Non ti scordar di me (Myosotis)! Li ho seminati un mucchio di tempo fa a ridosso di una fila di giacinti in un’aiuola. Poi, si sono autodisseminati in ogni dove e per questo li adoro! Ma non è finita qui, si sono rivelati una fioritura particolarmente utile perchè nascondono molto bene le foglie che restano ad immagazzinare nutrimento dei vari bulbi a fioritura primaverile come i muscari, i narcisi, i tulipani. Con i loro fiorellini blu i Non ti scordar di me (Myosotis) sono perfetti per i giardinieri pigri come me che cercano di limitare le operazioni di cura del giardino scegliendo piante che, una volta impiantate, fanno tutto da sole. Bisogna solo aspettare la primavera e loro ritornano puntuali all’appuntamento. Infine, vuoi fare a meno della poesia che sanno esprimere?

Non ti scordar di me (Myosotis), buongiorno giardinieri!
Tag:                                         

6 pensieri su “Non ti scordar di me (Myosotis), buongiorno giardinieri!

  • 21 Aprile 2015 alle 7:24
    Permalink

    Pigra anch'io . Solo perenni , bulbi e autoseminanti. Si lavora già molto con pulitura e potatura . Le piante particolari (orchidee ecc…) le coltiva mia sorella :ha più pazienza o forse è meno pigra ?
    Buona giornata

    Rispondi
    • 24 Aprile 2015 alle 10:13
      Permalink

      Ecco, Laura, la penso esattamente come te! Rivendico la mia pigrizia senza onta, anche perchè non avrei tempo abbastanza per dedicarmi a piante che non possono cavarsela da sole. Ci sono tanti modi di essere giardinieri, il mio cerca di facilitare il fare della Natura e faccio a meno delle piante che non possono essere felici nel mio giardino naturalmente, senza il mio intervento speciale. Mica è peccato, vero?

      Rispondi
  • 21 Aprile 2015 alle 7:25
    Permalink

    …ops! Ho scordato il nome : Laura

    Rispondi
  • 21 Aprile 2015 alle 10:12
    Permalink

    …quell'azzurro fiorellino dall'occhio luminoso lungo il ruscello
    gemma gentile della speranza
    dolce non-ti-scordar-di-me.
    "The Keepake"(Il ricordo)
    S.T.Coleridge 1802
    …buon martedi'! :)giuliana

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *