il giardino dalla A alla Z - un giardino in diretta
il giardino dalla A alla Z – un giardino in diretta

In questi giorni ho lavorato nella mia testa a due progetti. Ognuno dei due è piuttosto spericolato per chi, come me, ha poco tempo da dedicare al giardino. Oggi provo a raccontarti il primo, poi appena riuscirò anche il secondo.

Sarà che sento la necessità di mettere ordine tra le mie cose, sarà la voglia di fare lavori che con il loro andamento lento e ripetitivo mi liberano la testa dai pensieri pesanti, sarà che mi piacerebbe capire in maniera pù strutturata di che cosa è fatto il mio giardino, oppure sarà che voglio redimere i miei peccati di giardiniere autodidatta con una punizione esemplare, fatto sta che ho deciso di imbarcarmi nell’assurda impresa di catalogare le piante ed i fiori del mio giardino. Il titolo del progetto è: Il giardino dalla A alla Z .

il giardino dalla A alla Z – catalogo dei nomi delle piante e dei fiori di un giardino in diretta

Un catalogo di piante che si rispetti o che, almeno, sia utile, ha bisogno di una base di dati, per questo ho cominciato il mio lavoro con un foglio di calcolo elettronico (altrimenti mio caro amico giardiniere che ci stiamo a fare davanti ad un monitor?) Il primo foglio è la copertina, il secondo la lettera A. E si comincia!

il giardino dalla A alla Z - catalogo dei nomi delle piante e dei fiori di un giardino in diretta
il giardino dalla A alla Z – catalogo dei nomi delle piante e dei fiori di un giardino in diretta

E si comincia con i dubbi! Come si catalogano le piante di un giardino? Qui, purtroppo, incontro i limiti della mia ignoranza: non sono una botanica, ne’ tantomeno un’archivista. Però, qualcosa che mi elenchi in ordine alfabetico i nomi e le foto delle piante presenti in questi 100 mq di terra, a me sembra già un bel risultato, magari utile anche a te che passi di qui, chissà…

Trovi il file Il giardino dalla A alla Z a questo link, prova a dargli un’occhiata per vedere l’effetto che fa! Mi piacerebbe avere il tuo parere su come procedere ed ho attivato la funzione di commento per tutti i visitatori in modo da raccogliere suggerimenti e correzioni da chi ne sa più di me.
Non mi lasciare sola in questa impresa, please!

A - Aglio delle serpi - Allium sphaerocephalon - un giardino in diretta
A – Aglio delle serpi – Allium sphaerocephalon – un giardino in diretta

La prima pianta che ha trovato posto nella tabella del catalogo in costruzione è l’aglio delle serpi – Allium sphaerocephalonsolo perchè con lo scambio di semi Seeds Of Love avevo sottomano nome, foto e link del blog. Spero mi trasmetta un po’ della sua perseveranza a crescere su queste montagne che mi circondano!

A - amaryllis (hippeastrum 'mont blanc') - un giardino in diretta
A – amaryllis (hippeastrum ‘mont blanc’) – un giardino in diretta

A seguire, per il momento, c’è questo magnifico amaryllis (hippeastrum ‘mont blanc’) ed altri fiori ed altre piante andranno a popolare il mio giardino dalla A alla Z, in diretta, come si usa da queste parti. Al nome della pianta ho collegato il link agli articoli che nel tempo ho scritto a riguardo della pianta stessa, in modo che si possano trovare più facilmente informazioni più approfondite e seguire la loro storia in questo giardino.

Ogni volta che ci saranno novità sostanziose sugli aggiornamenti del catalogo te ne parlerò, ma se vorrai vedere a che punto sono arrivata ti basterà cliccare sul banner Il giardino dalla A alla Z che trovi sulla colonna di destra del blog.
Per sommi capi, è tutto. Ora tocca a te: dimmi che non sono pazza! 😉

il giardino dalla A alla Z - catalogo dei nomi delle piante e dei fiori di un giardino in diretta - copertina
banner il giardino dalla A alla Z – catalogo dei nomi delle piante e dei fiori di un giardino in diretta – copertina
il giardino dalla A alla Z, il catalogo delle piante di Un Giardino In Diretta

10 pensieri su “il giardino dalla A alla Z, il catalogo delle piante di Un Giardino In Diretta

  • 19 Febbraio 2016 alle 11:16
    Permalink

    Wow che idea ambiziosa e interessante, mi piacerebbe un sacco vedere le piante e subito riconoscerle, potrei raccogliere piante spontanee, sapere se sono commestibili e mangiarle.. ma morirei sicuramente avvelenata. Questo per dirti che non posso aiutarti 🙁 però la tua idea mi piace moltissimo! Un saluto

    Rispondi
    • 22 Febbraio 2016 alle 15:51
      Permalink

      grazie Silvia per l'incoraggiamento, spero di tenere sulla distanza! 😉

      Rispondi
  • 19 Febbraio 2016 alle 21:25
    Permalink

    No. Non sei pazza. Anch'io ho la mania di catalogare, numerare,avere sotto controllo o sott'occhio le mie"creazioni". Visto che io vivo nel caos creativo e tu in quello di un giardino da autodidatta, serve una parvenza di ordine mentale.Per me non dura: mollo e ricomincio con un altro metodo di classificazione…così all'infinito…Per una che non ne sa di piante, il tuo catalogo è quello che vorrei consultare: foto, nome, varie ed eventuali. Semplice ed intuitivo.Buon lavoro.
    Buon fine settimana

    Rispondi
    • 22 Febbraio 2016 alle 15:55
      Permalink

      normalmente convivo bene con il mio caos che con benevolenza, si può anche chiamare creativo, ma poi ad un certo momento mi scatta qualcosa per cui un minimo di ordine mi serve. Spero di riuscire ad elencare almeno le piante di cui ho parlato nel blog…e poi si vedrà! ehehe bello sapere di non essere pazza! ciao ciao Laura!

      Rispondi
  • 19 Febbraio 2016 alle 21:31
    Permalink

    Ciao,
    anni fa visitai un giardino privato di un medico. Il giardino era diviso in stanze dove vi erano moltissime piante, arbusti, bulbi ecc.
    Il dottore mi guidava per il suo giardino con in mano un grosso quaderno dove c'erana annotate tutti i nomi delle piante presenti con le caratteristiche. Inoltre erano annotati l'anno della messa a dimora e il luogo/catalogo dell'acquisto. Credo che potresti inserirlo. Subito mi ero ripromessa di farlo …ma
    Coraggio tu hai iniziato.
    Buon lavoro Betti

    Rispondi
    • 22 Febbraio 2016 alle 16:02
      Permalink

      ma che storia interessante! praticamente, se ho capito bene, il tuo dottore-giariniere aveva realizzato un catalogo georeferenziato: il mio sogno! in più, il dato della provenienza e della data di impianto completa il racconto storico…wow…al di sopra delle mie possibilità, molto al di sopra, ma mai mettere limiti, giusto? grazie anche per i contributi che mi hai lasciato sul file! a presto Betti 😉

      Rispondi
  • 21 Febbraio 2016 alle 13:39
    Permalink

    Che bell'idea… Ho lasciato un paio di commenti sul documento, sperando che siano utili anche se dati da una superdilettante! 🙂

    Rispondi
    • 22 Febbraio 2016 alle 16:06
      Permalink

      ho visti i tuoi commenti, grazie Novella! ci sto riflettendo su e sto guardando fonti autorevoli a cui ispirarmi…intanto continuo con l'inventario: foto, nome e nome scientifico. Soluzione basic, lo so, ma intanto è un inizio!

      Rispondi
  • 22 Febbraio 2016 alle 14:30
    Permalink

    L'idea e'bella e sempre utile,con le piante del mio giardino non ho iniziato da subito a farlo ed ora(perse pure le etichette del vivaio) non ricordo piu'la varieta'di molte di esse!

    Rispondi
    • 22 Febbraio 2016 alle 16:11
      Permalink

      grazie Giuliana, allora vado avanti! magari, ritrovi le tue varietà nel mio catalogo e fai un bel copia&incolla nel tuo, perchè no? with little help form my friend…;)

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *