mela limoncella - un giardino in diretta
mela limoncella – un giardino in diretta

Stanno maturando i frutti del Melo Limoncella! 


Si tratta di una antica varietà che ancora oggi si coltiva diffusamente nel centro sud d’Italia e qui in Abruzzo è molto diffusa perchè la sua fioritura tardiva la preserva dalle gelate frequenti che si verificano fino alla fine di aprile.

fiori di melo Limoncella - un giardino in diretta
fiori di melo Limoncella – un giardino in diretta

Come ti raccontavo a primavera, è la prima volta che questo melo Limoncella fiorisce e fruttifica ed io sono particolarmente felice!

Il sapore leggermente  acidulo di questi frutti fa parte dei miei ricordi d’infanzia, quando le mele raccolte ad ottobre venivano conservate in cantina e duravano fino alla primavera successiva.

Una delle migliori caratteristiche di questa antica varietà, infatti, risiede nella sua “serbevolezza“, cioè nella sua facile e durevole conservazione.

Le osservo e le accarezzo queste belle mele sognando il primo morso nella loro polpa croccante e profumata….mmmmm…

mela limoncella, buongiorno giardinieri!
Tag:                         

2 pensieri su “mela limoncella, buongiorno giardinieri!

  • 22 Luglio 2015 alle 9:35
    Permalink

    Anche nel mio giardino c'e'un posto per un antico melo dei ricordi ed e'il Campanino che produce una mela medio piccola dalla polpa pastosa e saporosa,serbevole anch'essa per tutto l'inverno.In Emilia ormai non e'piu'coltivata mentre nel basso Mantovano e'ritornata in auge grazie alla riscoperta della mostarda mantovana(simile a quella cremonese) di cui e'principale ingrediente.Il ricordo che mi lega alla mela campanina e'in realta'un ricordo di mio padre che rammentava quando da piccolo era una particolare leccornia assaporare la mela campanina avvolta nella pasta di pane a mo'di cestino e cotta nel forno.Nostalgia nostalgia.

    Rispondi
  • 22 Luglio 2015 alle 9:40
    Permalink

    Mela Limoncella, mela Campanina…un po' vi invidio…
    Grazie per avermele fatte conoscere 🙂

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *