Magda e Nicoletta con Via Frati 3 alla fiera Macef (Milano, 2013)
Magda e Nicoletta con Via Frati 3 alla fiera Macef (Milano, 2013)
La mia idea di “giardino” si estende facilmente a significati metaforici. “Coltivare” è il verbo chiave che definisce, per me, un giardiniere, sia che si prenda cura di piante e fiori, sia che l’oggetto della sua premura sia il talento, la creatività o l’anima. Pensare al pianeta Terra come un giardino ed agire da giardinieri nei suoi confronti è uno sforzo che cerco di praticare nei miei gesti quotidiani e lo apprezzo molto quando lo ritrovo nell’esercizio del vivere di altre persone.
bracciale d'informazione Via Frati 3 - un giardino in diretta
bracciale d’informazione Via Frati 3 – un giardino in diretta
Così, mi è capitato di riconoscere queste qualità in due persone che ho incontrato e conosciuto ammirando il loro lavoro: Magda e Nicoletta. Queste due donne hanno dato vita all’originale marchio di bigiotteria “Via Frati 3” che apprezzo particolarmente perché la pratica del riuso e del riciclo di materiali producono risultati creativi inaspettati.
anello d'informazione Via Frati 3 - un giardino in diretta
anello d’informazione Via Frati 3 – un giardino in diretta
Trovo molto riuscite le loro rielaborazioni della carta dei quotidiani , in particolare quella del “Corriere della sera” degli anni ’30 – ’50, di cui sfruttano non solo la plasticità della materia, ma anche il messaggio evocativo del testo stampato. 
Questa idea è valsa loro la partenership con un consorzio nazionale di riuso e riciclo di imballaggi a base cellolosica che segnala i gioielli di “Via Frati 3” nella sezione “Altra faccia del macero, dedicata a chi ripropone gli imballaggi di carta sotto nuove forme, rendendoli capaci di attirare nuovamente su di se l’attenzione.
particolare di una collana Via Frati 3 - un giardino in diretta
particolare di una collana Via Frati 3 – un giardino in diretta
Magda e Nicoletta sono donne che reagiscono, come molte altre in questi tempi di crisi, inventando il loro lavoro, tirando fuori ciascuna dal proprio DNA culturale le capacità creative del “fatto a mano”, proprio quelle che distinguono  il “made in italy” nel mondo. 
Non hanno un laboratorio, ma le loro rispettive case come spazi di produzione, non hanno uno showroom per contenere le spese ed i consumi al massimo e propongono i loro gioielli nei mercatini e nel loro shop on line. Un modello di business che fa a meno di tanti orpelli speculativi delle grandi catene commerciali e porta l’artigiano ad assumere un ruolo nuovo nel panorama produttivo. Credo che questa sia una direzione da sostenere ed è per questo motivo che voglio presentartele in una breve intervista.
Con “Via Frati 3” di Magda e Nicoletta prende il via un mio nuovo progetto a cui pensavo da tempo: Fatto a mano. Il mio obiettivo è di presentare e raccontare le esperienze di persone che incontro nella mia vita che, alle prese con la necessità di reagire a questa brutta congiuntura economica, coltivano da bravi giardinieri il loro talento e lo fanno con il rispetto dovuto a Madre Terra. Alla prossima puntata!
Magda e Nicoletta: la creatività abita in Via Frati 3
Tag:             

9 pensieri su “Magda e Nicoletta: la creatività abita in Via Frati 3

    • 9 Luglio 2014 alle 7:45
      Permalink

      grazie caro anonimo, Magda e Nicoletta saranno felici del tuo commento! 🙂

      Rispondi
    • 10 Luglio 2014 alle 7:01
      Permalink

      Bienvenue dans mon jardin Régine! et merci beaucoup pour l'appréciation, les filles seront heureuses 🙂

      Rispondi
  • 12 Luglio 2014 alle 15:58
    Permalink

    Che dire del tuo nuovo progetto?Bello bello bello!Partito alla grande con due ammirabili persone(nostalgie:mi sono ritrovata tanto nel racconto di Magda) non puo'che avere roseo futuro,le argomentazioni che propone sono attuali e sensibili per tutti noi.Accidenti! questo blog mi piace sempre piu',da' assuefazione!!! 🙂 giuliana

    Rispondi
    • 14 Luglio 2014 alle 11:11
      Permalink

      uh mamma, tu mi confondi con tutte queste lodi, grazie Giuliana! L'idea è proprio quella di testimoniare e sostenere le energie creative che da questa orrenda crisi prendono forza. Magda e Nicoletta, sono speciali, ma quante altre microimprese avrebbero bisogno di visibilità!

      Rispondi
    • 14 Luglio 2014 alle 17:42
      Permalink

      Le vie del signore sono infinite…"FATTO A MANO"e'una di queste!Un mio motto e' «da cosa nasce cosa» e l'entusiasmo e'una carica positiva e creativa,soprattutto contagiosa!Magda e Nicoletta sono speciali(emiliane come me!:-)) come ognuno di noi,basta capire e coltivare il proprio talento.Giuliana p.s.ma quanto me piace la sigletta musicale del video! Me da' la carica.ciaoooo

      Rispondi
    • 15 Luglio 2014 alle 6:52
      Permalink

      Giuliana, se continui così, penseranno che ti pago per commentare ahahaha
      Spero in quel contagio creativo e positivo e provo a metterci il mio contributo, sigletta compresa! 🙂

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *