Ho un debole per i gerani, i Pelargonium , proprio quelli più comuni, più abusati, più banali, sarà peccato? 

Mi piacciono sui davanzali delle finestre, nei vicoli dei borghi su queste montagne, sulle rampe delle scale, sui pianerottoli dei condomini, dovunque siano comunemente collocati mi trasmettono un segno, seppur in minimi termini, di attenzione al decoro e al verde. Hanno il sapore di casa e di estate. Un sapore pop, per niente complicato da apprezzare, anche quando squillano di colori impossibili. 

Io preferisco i Pelargonium bianchi, sono attratta dalla ricchezza dei loro petali e dal contrasto con le foglie di quel verde così carico di linfa. Mi sono divertita a raccogliere diversi pin nella mia bacheca Pinterest “Il giardino che vorrei…” di ambientazioni e combinazioni che vedono protagonsti i nostri Pelargonium e, come ogni mercoledì, ecco i 7 migliori pin della settimana!

il giardino che vorrei: pin n° 1 
pin n°1
Mi piace molto questa idea di disporre i vasi su una vecchia scala di legno e mi piace anche che, sia i vasi che la scala, siano stati dipinti di bianco! Se trovo una vecchia scala così, copio&incollo, giuro.
il giardino che vorrei: pin n° 2

pin n° 2
Di secchi e bacinelle di zinco ne ho una piccola collezione, ma non avevo mai pensato a collocarci dentro un geranio zonale bianco. Fa un bell’effetto rustico e semplice come piace a me, fai conto che oggi pomeriggio lo copio!
il giardino che vorrei: pin n° 3

pin n° 3
Il bianco dei gerani e il grigio argento dell’ulivo sono proprio ben assortiti. Mi piace anche la terracotta invecchiata dei vasi. Mi piace anche questo patio, quasi quasi me lo porto a casa…
il giardino che vorrei: pin n° 4

pin n° 4
Come trasformare un classico vaso con i festoni in un elegante ed originale decorazione per l’entrata di casa. Una passata di vernice bianca ed una pianta di geranio bianco e la semplicità di nuovo batte le soluzioni più costose.

il giardino che vorrei: pin n° 5

pin n° 5

Il blu e il bianco sono i colori che preferisco in giardino: in questa combinazione trovo forza e delicatezza. La robustezza del geranio bianco è equilibrato dalla leggerezza della lobelia e della bacopa.

il giardino che vorrei: pin n° 6
pin n° 6
Eh sì, come tanti subisco il fascino minimalista del nord Europa. In realtà, questo tipo di decorazioni agganciano i ricordi dell’infanzia vissuta tra la natura delle mie montagne dove i fronzoli sono piuttosto rari anche oggi. Dunque, le soluzioni povere e spartane, per me, hanno il fascino dell’essenziale e declinano gli inviti consumisti.

il giardino che vorrei: pin n° 7

pin n° 7

Dalle stalle alle stelle! Il gusto del bianco, verde e grigio composti con rigore e semplicità conquista l’entrata di questa boutique. L’eleganza non arriva necessariamente dal lusso, anzi. 🙂

***
Per questa settimana è tutto, ma se vuoi vedere i miei pin in diretta, segui la mia bacheca “Il giardino che vorrei…“, oppure ci troviamo qui mercoledì prossimo!
UnGiardino InDirettail giardino che vorreiWalnut Tree.Walnut tree (orech)Black Walnut Tree - great information!!  Apparently, Iowa's are the best and I'm lucky enough to have 4 trees!oleolito al mallo di noceMallo di noceStinging Nettle (Urtica Dioica) in Nova ScotiaNettle (Urtica dioica)Brandnetel (Urtica dioica / urens) IEZGenista tinctoria 'Royal Gold' AGM. Full sun. Well drained. Any soil. Max height & spread: 1mRoyal Gold Woadwaxen (Genista tinctoriakashizap: Genista tinctoria by Franck31620 on...Genista tinctoria 'Royal Gold'    Dyer's GreenweedSt. John's Wort Seeds - Hypericum Perforatum - .05 Grams - Approx 400 Gardening Seeds - Herb Garden Seed by Generic Seeds. $2.59. Days Until Harvest: 85. .05 Grams: Approx 400 Seeds. Germination Rate: 85% - Purity: 99% - Country of Origin: USA. Hypericum perforatum. Generic Seeds: The Same High Quality Seeds Made By Mother Nature Just in Cheaper Packaging. St. John's Wort has long been used as a medicinal herb and for herbal teas. The plant can grow up to 2 feet tall.Hypericum perforatum -  Millepertuis commun - Common St. John's Wort071514 common st. johns wort ~ Hypericum perforatumImmortelle à odeur de curry Helichrysum italicum serotinumImmortelle Helichrysum Italicum, Corsicum, FranceCurry plant (Helichrysum italicum) -Drought tolerant -Shrub (2' by 3') -Evergreen, summer flowers -Well-draining soil -Full sunSmilje (Helichrysum italicum L)Helichrysum italicum "Curry Plant" for the herb gardenHelichrysum italicum  On warm days, this striking silver-foliaged plant exudes a strong curry scent, but is little use as flavoring except perhaps as a garnish on steamed rice. It is easy to propagate from semi-ripe cuttings in the fall and makes a good edging plant.Rubia tinctorum. Climbing evergreen perennial native to the Mediterranean and southern Europe .  Hardy to -5 degreees F.  The plant is a classic element of the Medieval garden, completely unique, wending its way along the ground or draping on fence or trellis.Rubia tinctorum Maddermadder red (rubia tinctorum)Keltasauramo (Anthemis tinctoria)Anthemis tinctoria - Gele kamille"Golden Marguerite" Anthemis tinctoriaCamomilla del tintorePistilos de la flor de pastel Isatis tinctoria. Toulouse. Gers. FranciaPastel (Isatis tinctoria)Herb garden including mixture of Spanish lavender Lavandula stoechas, English lavender Lavandula angustifolia, Isatis tinctoria Dyer's Woad, Thymes Thymus, Viola, Alchemilla, Angelica, Tanasetum, culinary herbs as well as medicinal and for uses such as dyesWoad - Isatis tintoriaHow to make your own natural dyes.Natural dyesHow to Make Mordants for Natural Dyes - DIY - MOTHER EARTH NEWSPiante tintorie: guadoPIANTE TINTORIEvecchie canzoni per la to do list della settimana #giardino #giardinoindiretta #todolist #citazionivecchie canzoni per la to do list della settimana #giardino #giardinoindiretta #todolist #citazioniWillow Garden Obelisk20140608_200503David Austin rose "Falstaff" - Trädgårdsflowcharlotte moss' garden via cote de texas. La FranceSchizanthus 'Dr Badger' - Butterfly plantLove this herbaceous clematisThrough the bronze fennelHaseley Court, Oxfordshire by UltraPanavision, via FlickrFlamingo cockscombSee On
il giardino che vorrei: i 7 migliori pin della settimana

11 pensieri su “il giardino che vorrei: i 7 migliori pin della settimana

  • 23 Luglio 2014 alle 15:29
    Permalink

    Mi piace il pin nm.2 anche se preferisco questi pelargonium nel loro classico color rosso,forse perche'mia nonna e mia madre hanno sempre coltivato questi che arrivavano anche a 2mt. di altezza,robusti sani e vigorosi cosicche'in primavera ,nel tempo dei rinvasi,le talee si passavano ad amici parenti e vicinato.Cercasi talee per il 2015…;-) giuliana

    Rispondi
    • 24 Luglio 2014 alle 9:06
      Permalink

      proprio così ho ricevuto giorni fa una talea di quei gerani rossi che arrivano a 2 metri dalla mia vicina! Il mio problema è che non so dove ripararli d'inverno che qui è impietoso anche con i gerani rossi, per questo cerco soluzioni decorative che durano una stagione…è un peccato, ma non si può avere tutto nella vita!

      Rispondi
    • 24 Luglio 2014 alle 9:07
      Permalink

      ahhahah! lo sai che mentre sceglievo tra i pin da pubblicare ti ho pensata? Viva il blu, siempre! 🙂

      Rispondi
  • 23 Luglio 2014 alle 21:12
    Permalink

    Io scelgo il nr 3. Anche io adoro i geranei e quest'anno ne ho comprati di tutti i colori per farne delle talee. E quelli che ho bianchi li ho propagati da talee prese da un geraneo dell'anno scorso 🙂

    Rispondi
    • 24 Luglio 2014 alle 9:11
      Permalink

      Magnifico quel patio, sono d'accordo con te! Anche tu, Oriana, hai il problema "inverno", suppongo. Come lo hai risolto? Hai forse una serra? Oh, una serra…come mi piacerebbe averne una, anche piccola, mi accontento facilmente!

      Rispondi
    • 24 Luglio 2014 alle 10:56
      Permalink

      No, purtroppo non ho una serra, quanto la vorrei anche io ma non ho lo spazio. Di solito finita la stagione butto i geranei. L'anno scorso ne avevo conservato solo uno e tenuto tutto l'inverno nella parte dietro del garage dove c'è solo una piccola finestrella che lascia entrare la luce, quindi è stato per lo più al buio ma con qualche grado sopra lo zero. Poi in primavera ho preso 10 talee da questo geranio e di queste 10 mi sono venuti 9 bei geranei bianchi che ora fioriscono bellissimi! Quindi questo autunno ne conserverò uno di ogni colore e poi la prossima primavera prenderò delle talee. Se non ho spazio nel magazzino lì dietro il garage credo di provare a conservarli nella casetta rossa degli attrezzi del giardino. Lì ci sono due finestrelle ma niente riscaldamento…chissà se possono sopravvivere…vedremo 🙂

      Rispondi
    • 24 Luglio 2014 alle 13:56
      Permalink

      L'importante e ' che la temperatura non vada sotto zero dove vengono i geranei ed -importante-non innaffiarli fino a quando si rimettono all'aperto e si rinvasano :-)giuliana

      Rispondi
    • 24 Luglio 2014 alle 13:58
      Permalink

      Scusate ho saltato una parola:dove vengono ricoverati i geranei.

      Rispondi
  • 24 Luglio 2014 alle 15:20
    Permalink

    Che peccato pero'buttare piante ancora sane,tempo fa ho letto che qualcuno -non ricordo in che citta'-aveva organizzato un centro di raccolta per piante che altrimenti sarebbero andate buttate per varie cause:trasloco,mancanza di spazio, impossibilita'a curarle ecc. per dare loro modo di trovare una casa e un padrone accogliente magari con non solo il pollice ma anche le tasche al verde.Mi sembrava una bellissima iniziativa da copiare e moltiplicare:il mercato-scambio del" verde usato" !!!<3 Giuliana

    Rispondi
    • 25 Luglio 2014 alle 6:08
      Permalink

      Giuliana, hai perfettamente ragione! Con i miei colleghi facciamo una cosa del genere. Quando uno sfoltisce il giardino controlla se qualcuno ha bisogno di quella pianta. Io ho ricevuto due tipi diversi di iris, 2 piante di uva, l'aglio orsino…ma i geranei non sono in molti a volerli. La maggior parte li compra e finita la stagione li butta. Anche perché qui fuori l'inverno non resistono e per conservarli al chiuso bisogna avere spazio. Comunque sia almeno quassù dove abito io si raccolgono i resti del giardino (la raccolta è differenziata) e poi si portano a "macerare" (in realtà li vengono a prendere) e poi si può comprare la terra che se ne produce…insomma anche i resti si riusano.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *