vite americana (parthenocissus quinquefolia)

Uno dei sogni che volevo realizzare nel mio giardino era una pergola ricoperta di vite americana. La mia inesperienza all’epoca era sconfinata per cui spesso mi affidavo alla competenza dei vivaisti locali.
Era primavera e c’erano molte persone da servire: la maggior parte dei clienti cercavano annuali per le giardiniere dei balconi e venivano accontentati con facilità  e rapidità. Al mio turno si presenta un ragazzo spigliato che sembrava si destreggiasse bene nel dispensare consigli e pareri. Gli spiegai rapidamente quale fosse la mia esigenza e lui mi propose di scegliere tra due tipi di vite americana: la quinquefolia e la tricuspidata.

vite americana (parthenocissus tricuspidata)

Spiazzata dall’apprendere che ne esistessero due specie, non riuscivo a decidermi suscitando il nervosismo del commesso che sosteneva che fossero equivalenti per l’uso che ne dovevo fare e che sarebbe stato sufficiente decidere quale foglia mi piacesse di più: quella a tre punte (tricuspidata) o quella a cinque (quinquefolia). A quel punto decisi che le foglie a tre punte fossero le più belle e me tornai a casa con ben quattro piante di tricuspidata.

radici  di vite americana (parthenocissus tricuspidata)

Quante volte ho maledetto quel commesso, la sua e la mia incompetenza e la fretta di decidere che cosa portare a casa!
Ci penso ogni volta che devo rincorrere sui muri adiacenti la pergola, arrampicata su una scala che non basta mai, i rami e le radici a ventosa che corrono verso la casa dei vicini che non ne sopportano la presenza…
Ci penso ogni volta che devo accompagnare manualmente i suoi tralci tra i rombi del graticcio che ho dovuto inventare per poter realizzare la copertura che sognavo…
Ci penso ogni volta che vedo, invece, salire allegramente e rapidamente i tralci della quinquefolia, nati da una casuale talea, che con i suoi viticci si agganciano gentili al primo appiglio utile e non se ne scappano su per i muri…
Ricapitolando, se avete voglia di una pergola usate la quinquefolia, se invece volete vedere un muro ricoperto di verde comprate una tricuspidata.
E sopratutto: diffidate, gente, diffidate dei commessi frettolosi!

il commesso frettoloso
Tag:                                     

4 pensieri su “il commesso frettoloso

  • 26 Ottobre 2011 alle 14:36
    Permalink

    non ho pergola ma capanno di lamiera degli attrezzi……..come lo vedrei bene ricoperto di p.tricuspidata :-)))! Ciao Rita

    Rispondi
  • 26 Ottobre 2011 alle 17:16
    Permalink

    in effetti spesso nei garden non solo i commessi sono frettolosi ma anche incompetenti…grazie per il consiglio

    Rispondi
  • 26 Ottobre 2011 alle 18:41
    Permalink

    x non sbagliare ho tutte e due…la mia Tricuspidata non è veloce come vorrei nel ricoprire il muro, finitura buccia d'arancia modello anni '70, della mia casa di campagna! Io l'ho scelta a tre punte x il muro per lavorare meno in autunno a raccogliere foglie…in fondo one is meglio che five!!!

    Rispondi
  • 26 Ottobre 2011 alle 18:50
    Permalink

    Non sono "tecnica" e di piante non capisco praticamente niente, ma la vite canadese e l'acero – con i loro colori – sono piante meravigliose.
    Complimenti!
    Claudette

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *