04 i fiori della settimana - marzo - un giardino in diretta

Il diario del giardino

Tra nuvoloni cupi che si alternano a cirri leggeri nel blu che più blu non si può, le temperature sono in rialzo ed i bulbi primaverili se ne sono accorti e fanno il loro dovere. Con disinvoltura spiegano i loro boccioli i piccoli narcisi Tête-à-tête che si imperlano di pioggia per risplendere meglio appena arriva un raggio di sole. A guardarli mi sale una gran gioia e sto ancora a domandarmi perché ne ho piantati così pochi. Sono i primi  fiorire, si auto-moltiplicano anno dopo anno con facilità e, dopo la breve fatica di piantarli, non richiedo nessun’altra cura particolare. Insomma, sono perfetti per i giardinieri della domenica come me che hanno poco tempo da dedicare alle cure del giardino e sono pure pigri.

Di giallo vitaminico brillano anche i fiori degli arbusti di forstizia (forsythia) Alcuni giardinieri li odiano perché i rami crescono disordinati e dopo la loro breve fioritura perdono interesse decorativo, ma io non so fare a meno di questo segnale di primavera e, pure se devo fare i conti con lo spazio ridicolo del mio giardino, ne ho piantati due e li sto facendo crescere ad alberello. Li poto subito dopo la fioritura e anno dopo anno appaiono sempre più ordinati e carichi di fiori.

Mentre le Pratoline (bellis perennis) cominciano il loro spettacolo nel prato, le bergenie  e gli ellebori (Helleborus niger) diventano i fiori protagonisti delle aiuole intorno al patio. Mi aspettavo di vederli comprimari dei giacinti, ma quest’anno se la prendono con calma e ci vorrà forse ancora una settimana prima di poter gustare il loro adorato profumo.

04 i fiori della settimana - marzo - un giardino in diretta (2)
« 1 di 5 »

il diario del giardiniere

La settimana del giardiniere è stata di trepida attesa dei giorni di festa. In primo luogo, per dare sollievo alla stanchezza accumulata nelle ultime settimane e, poi, per la voglia di uscire in giardino a godere dell’aria aperta. Finalmente, sono arrivate nuove rose a radice nuda da piantare nei vasi e non vedevo l’ora di piantarle!

Ho trovato delle rose patio che costano meno dei gerani zonali e mi è sembrata un’ottima soluzione far prendere loro posto nei vasi che ho sparsi in giardino. In questo modo, non solo risparmio l’acquisto di piante annuali, ma anche la fatica di piantarle ad ogni nuova bella stagione.

Sono roselline che fioriscono continuamente fino ai geli, resistenti alle malattie e alla siccità e con uno sviluppo radicale contenuto che le rende adatte alla vita nei vasi. Cosa è andato storto? La pioggia incessante che sta scendendo e che è prevista fino a domenica ed una bella scossa di terremoto nella notte che mi ha tolto il sonno e la voglia di lavorare ancora in questo giardino.

La 17° puntata “I fiori della settimana  – il diario del giardino e del suo giardiniere” puoi sfogliarla on line seguendo questo link.  Trovi anche altre cinque nuove canzoni nella colonna sonora di questo appuntamento, nella playlist  “TDKC60“ pubblicata nel mio canale Youtube.
La storia continua, seguimi durante la settimana sulla pagina Facebook Un giardino in diretta e sul profilo ungiardinoindiretta di Instagram, oppure ci ritroviamo qui sabato prossimo.

04 i fiori della settimana - marzo - un giardino in diretta

Immagini collegate:

i fiori della settimana (26 – 30 marzo 2018)

2 pensieri su “i fiori della settimana (26 – 30 marzo 2018)

  • 1 aprile 2018 alle 0:33
    Permalink

    E’ proprio così il maltempo non vuole abbandonarci. La voglia di stare in giardino è tanta. Buona Pasqua.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *