V° giornata nazionale guerrilla gardening Italia
V° giornata nazionale guerrilla gardening Italia – via facebook

Oggi ti racconto di altri giardini ed altri giardieri. Il 4 novembre 2015 (fino all’8 novembre) si celebra la V° giornata nazionale di Guerrilla Gardening e ci saranno “attacchi” green simultanei in tutta Italia.
Di che si tratta?
Gruppi organizzati di volontari giardinieri saranno nelle strade e nelle piazze di diverse città a ripulire aree di verde pubblico, spazi degradati, aiuole abbandonate e a trasformare queste porzioni di terra urbana in nuovi giardini, per il gusto di creare bellezza, di prendersi cura dei beni comuni come fossero propri, insieme ad altre persone che quello spazio lo vivono quotidianamente. Puoi vedere i video della passata edizione a Roma, Milano e Bologna nel canale YouTube di Un Giardino In Diretta

guerrilla gardening Photo by Victoria Hannan – via pinterest

Il termine Guerrilla Gardening fu usato la prima volta nel 1973, da parte di Liz Christy e il suo gruppo Green Guerrilla e da allora il movimento che si è diffuso in tutto il mondo ha assunto diverse connotazioni per tipi di scopo e di modalità operative.

“Liz christy garden 0001” by edenpictures –  Licensed under CC BY 2.0 via Commons 

L’approccio dei giardinieri che operano oggi i loro “attacchi”, le loro azioni green è cambiato molto ed è spesso motivato dalla voglia di fare, senza aspettare che altri facciano. Uno dei giardinieri guerriglieri che seguo con molto interesse è Fante di Fiori che nel blog racconta le sue imprese, spesso in compagnia di suo figlio, in un piccolo borgo nella provincia di Bologna.
I nomi delle sue operazioni sono molto ironici e coinvolgenti, per esempio: “Oleandro Innamorato”, Topini al burro” oppure “Il triangolo no!”.
Utilissimo per ogni aspirante giardiniere guerrigliero è il suo “Manuale del Giardiniere non Autorizzato”, una trentina di pagine con molti suggerimenti pratici su come organizzare le “operazioni”.

operazione guerrilla gardening "Topini al burro" di Fante di Fiori
operazione guerrilla gardening “Topini al burro” di Fante di Fiori

Se hai voglia di dare il tuo contributo puoi cercare il gruppo di Guerrilla Gardening più vicino a te in questo elenco di organizzazioni di volontari che ho trovato sul sito guerrilla gardening italia, ma ci sono anche molti gruppi che si trovano e progettano le loro azioni su facebook.

Il gruppo di giardinieri che mi piace sostenere è quello dei “Ragazzi del Fossato” che si occupano, durante tutto l’anno, di coltivare alcune aiuole nel Parco del Forte Spagnolo a L’Aquila.
Se ti ricordi, te ne ho parlato nel post “Gigina e gli altri giardinieri nel Parco del Forte Spagnolo a L’Aquila“.

Ascolta l’intervista a Gigina, la portavoce dell’associazione, e capirai che di “illegale” c’è ben poco nella Guerrilla Gardening!
Quinta giornata nazionale guerrilla gardening, oggi attacchi simultanei in tutta Italia!

4 pensieri su “Quinta giornata nazionale guerrilla gardening, oggi attacchi simultanei in tutta Italia!

    • 6 Novembre 2015 alle 15:19
      Permalink

      daì, Oriana, prova a lanciare "bombe di semi" in quei luoghi svedesi che in questo momento ti sono antipatici, magari ti diventano più simpatici! 😉

      Rispondi
  • 5 Novembre 2015 alle 13:17
    Permalink

    Questo tuo fantastico racconto ridesta lo"spirto guerrier ch'entro mi rugge"(un po'assopito ed annebbiato a dire il vero,data l'eta';) per dirla come il Foscolo…comunque, una bella sferzata ci vorrebbe proprio…

    Rispondi
    • 6 Novembre 2015 alle 15:22
      Permalink

      secondo me, basta cominciare, poi lo spirto guerrier ch'entro ti rugge ci mette un attimo a farti andare avanti…come lo vedi un bulbetto infilato all'improvviso nell'aiuola smorta del parcheggio del supermercato dove vai sempre? 😉

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *