fiori di settembre - Fuchsia o fucsia - un giardino in diretta
fiori di settembre – Fuchsia o fucsia – un giardino in diretta

A riportarmi con i piedi per terra questa mattina ci pensa la fioritura della Fuchsia o fucsia, come è più comunemente conosciuta. L’aria più fresca di questo lunedì di settembre fa splendere i suoi fiori rosa, a forma di campanella, quasi disneyana. Ed una miriade di boccioli sono pronti a seguire il loro esempio.

Fuchsia è un genere di piante a cui appartengono circa un centinaio di specie di arbusti a foglia caduca o sempreverdi, originari dell’America centro meridionale e della Nuova Zelanda.

Il suo nome è in onore del botanico tedesco Leonhard Fuchs, scelto da Charles Plumier, frate francese specialista della flora della Antille, che fu il primo a dare il nome di personalità alle nuove essenze che scopriva, come per esempio: begonia per Bégon, lobelia per Mathias de Lobel, magnolia per Pierre Magnol, ed altre ancora.

Quella che ogni estate compro e coltivo in vaso nel mio giardino è un ibrido che non resiste al freddo, contrariamente ad altre varietà decisamente più rustiche ed arbustive.
La tratto come fosse una pianta annuale perchè non ho spazio per ripararla in casa durante l’inverno, ma vive bene in appartamenti ben illuminati.
Adora le nebulizzazioni sulle foglie che l’aiutano a sopportare il clima secco generato dai sistemi di riscaldamento interno.
A fine inverno conviene cimare i fusti almeno della metà per non farla crescere disordinata e spoglia alla base, tanto la fioritura non viene compromessa perchè avviene sulla vegetazione dell’anno.

Il suo bel portamento ricadente viene esaltato dalla coltivazione in panieri appesi, magari all’ombra della chioma di un grande albero o di una pergola che accoglie un patio. La Fuchsia è una pianta che non ama la luce diretta del sole pieno, preferisce quella del mattino presto per qualche ora. Durante l’estate va innaffiata in modo che conservi sempre umido, ma non fradicio, il terriccio che la ospita.

Sono ancora un po’ stordita dalle note del jazz che sono scorse a fiumi nella mia città nella giornata di ieri. Sto scontando ogni minuto delle ore piccole che ho raggiunto ed ogni passo che ho disperso nel centro storico inseguendo la musica bella che arrivava da piazze, cortili, balconi.
Memorabile, ma oggi è lunedì.
Per fortuna, mi risveglio dolcemente con il tintinnio delle campanelle rosa della mia Fuchsia. Piccoli lussi da giardinieri!

fiori di settembre: Fuchsia o fucsia
Tag:                                         

2 pensieri su “fiori di settembre: Fuchsia o fucsia

  • 7 Settembre 2015 alle 13:08
    Permalink

    E' una pianta che adoro, peccaro che qui d'estate sia troppo caldo e d'inverno troppo freddo, sarebbe una lotta impari.
    Complimenti vivissimi per il blog, mi permetto di seguirlo pubblicamente.

    Rispondi
    • 9 Settembre 2015 alle 14:18
      Permalink

      Novella, sei la benvenuta nel mio giardino! Come ti dicevo ci sono diverse specie di fuchsia, alcune possono resistere al freddo. La più usata nei paesi anglosassoni è la Fuchsia magellanica, un vero e proprio arbusto che si comporta come una perenne: scompare d'inverno per tornare a vegetare e fiorire in primavera. La desidero da un bel pò di tempo e prima o poi l'avrò!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *