fiori di settembre: elicriso (Helichrysum italicum) - un giardino in diretta
fiori di settembre: elicriso (Helichrysum italicum) – un giardino in diretta

Il fiore di settembre di oggi non è appena fiorito, anzi al contrario, è bello secco e con i semi maturi, pronti da infilare nelle mie bustine per semi. Sono i fiori di elicriso (Helichrysum italicum).


E’ una pianta perenne con portamento cespuglioso, alta tra i 30 ed 40 cm, con foglie di un bellissimo colore grigio argento, ricoperte di una fitta peluria che difende la pianta dagli eccessi di caldo e di freddo. La si trova allo stato spontaneo in gran parte dell’Europa meridionale. In Italia è comune al centro, al sud e nelle isole. L’ elicriso (Helichrysum italicum) preferisce luoghi rocciosi e suoli poco evoluti, e si spinge fino a 800 m di altitudine. Fiorisce da luglio ad agosto ed i suoi capolini giallo oro profumano di un odore intenso, molto gradevole, che ricorda la liquirizia.
L’ho riprodotta molto facilmente per talea, da un rametto semilegnoso raccolto nella campagna intorno al mio giardino. Mi aveva sempre attratto sia per il colore delle foglie che per il loro profumo.
Poi, ho scoperto che oltre ad essere usata in cucina e in erboristeria come aromatica, ha una staordinaria capacità tintoria. I suoi capolini sono stati usati nei secoli passati, ma anche oggi, per ottenere il giallo nella tintura naturale dei tessuti e dei filati
Senza ricordarne il nome, parlavo dell’elicriso (Helichrysum italicum) alla mia amica che ieri è arrivata nel mio giardino, abbandonando la virtualità della nostra relazione sui monitor. 
E’ stato un incontro interessante per il cuore e per la testa e mi ha lasciato la volontà di coltivare questa amicizia con tutta la cura di cui sarò capace. A partire dai semi, o dai i suoi rametti profumati di liquirizia. A presto, Dede! 
fiori di settembre: elicriso (Helichrysum italicum)
Tag:                                 

2 pensieri su “fiori di settembre: elicriso (Helichrysum italicum)

  • 25 Settembre 2015 alle 6:53
    Permalink

    Mi piace perche' sa rendersi gradevole anche nel giardino d'inverno.

    Rispondi
    • 25 Settembre 2015 alle 9:21
      Permalink

      E' vero Sara, piace anche a me per questo motivo, capirai…qui l'inverno è lunghissimo, se non ospitassi in giardino piante interessanti e belle anche nella brutta stagione, sarei un giardiniere infelice per metà anno! 😉

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *