fiori di novembre - rosa bianca tappezzante - un giardino in diretta
fiori di novembre – rosa bianca tappezzante – un giardino in diretta

Siamo ormai a novembre e questa bellissima rosa tappezzante, o “ground cover” come la chiamano gli anglosassoni, è ancora fiorita! Ne sono sorpresa anche perchè ha passato tutta l’estate in un grande vaso accanto alle scalette che salgono al piano superiore del giardino, soffrendo spesso la siccità, dovuta in gran parte alla mia distrazione.

Eppure, nonostante lo spostamento dal vaso in piena terra fatto qualche settimana fa per salvarla dalla mia sbadadaggine, mostra i suoi nuovi fiori semidoppi, con questa forma a coppa così nostalgici che adoro.

Non conosco il nome di questa rosa, purtroppo dalle mie parti i vivai ed i garden center vendono spesso le rose per colore, o al massimo per portamento e non perdono tempo con i cartellini.

Mi domando ogni volta che mestiere fanno nella vita questi signori, o meglio, che mestiere pensano di stare a fare? Perfino gli ortolani al mercato indicano il nome del prodotto, oltre al prezzo…

Comunque, questo è il motivo principale per cui le mie rose provengono in gran parte da negozi on line dove ho acquistato esemplari a radice nuda. Tranne questa bellissima rosa tappezzante a cui non ho saputo resistere e che immaginavo perfetta per quel vaso ed altre che mi hanno regalato.

In verità, questa cattiva abitudine dei vivaisti locali mi ha influenzato anche sulla scelta del tipo di rose da mettere nel mio giardino. Pensavo, infatti, che le rose paesagistiche e rifiorenti fossero meno degne di attenzione, o addirittura da scartare, se non volevo che le mie aiuole sembrassero degli spartitraffico.

Davanti a questa eroica fioritura sto rivedendo le mie posizioni: è così confortante vedere rose fiorite a novembre! Ed in più, sono rose a prova del più pigro e distratto giardiniere sulla faccia terra…

fiori di novembre: rosa bianca tappezzante
Tag:                             

14 pensieri su “fiori di novembre: rosa bianca tappezzante

  • 3 Novembre 2015 alle 12:37
    Permalink

    A prima vista, la tua rosa mi ricorda la White Morsdag, una rosa del gruppo Koster, dai caratteristici fiori 'a ranuncolo' che però è una polyantha e non è tappezzante.
    E' rifiorente fino all'arrivo del gelo ed è molto diffusa nei vivai.
    Dalla tua foto però io non riesco a capire le reali dimensioni del fiore (i fiori della 'Morsdag' sono piccoli e globosi), il portamento e altre caratteristiche.
    Prova a fare una ricerca in rete e confronta con la tua.
    Ciao!

    Rispondi
    • 4 Novembre 2015 alle 17:16
      Permalink

      ovviamente, Luisella Occhio di Falco, è proprio lei: rosa White Morsdag! Con un nome in tasca ci vuole poco a fare una ricerca e tutte le caratteristiche di portamento, grandezza dei fiori, fioritura, forma e colore delle foglie confermano la tua diagnosi! Grande Luisella! Ti adoro! Da oggi in poi questa rosa nel mio giardino si chiamerà "White Morsdag Luisella" 😉

      Rispondi
    • 4 Novembre 2015 alle 19:16
      Permalink

      Scusate se mi intrometto 🙂 Luisella, attratta e incuriosita dal nome della rosa ho guardato nel tuo "vecchio" blog e trovato un post interessante questo dove racconti delle rose del gruppo Koster. Dicevo di essere stata attratta dal nome perché a parte il "White" che è in inglese c'è il "Morsdag" che è in….SVEDESE!!! 🙂 E proprio come spieghi tu nel post, Luisella, significa giorno della mamma. Mors=mamma, dag=giorno. Giusto una curiosità da chi con lo svedese ci combatte ogni giorno 🙂

      Rispondi
    • 5 Novembre 2015 alle 7:13
      Permalink

      Che felicità avere il mio nome accostato ad una rosa…grazieee!!!!!
      P.S.: che belli questi 'convegni' giardinicoli tra amiche di tastiera 😀 (le amiche di penna ormai non esistono più)
      Ciao Donatella, ciao Oriana, ciao Laura!

      Rispondi
    • 6 Novembre 2015 alle 15:30
      Permalink

      ma quante belle informazioni saltano fuori da questa piacevole conversazione! Oriana, chi poteva meglio di te raccontarci l'etimologia del nome di questa rosa? Grazie 😉

      Rispondi
  • 3 Novembre 2015 alle 15:33
    Permalink

    Questa rosa mi piace moltissimo, e io non amo molto le rose, a dispetto delle apparenze. Saluto con piacere Luisella qui sopra, grande esperta di "toponomastica" giardinicola, che lei non lo sa, ma mi ha insegnato ad apprezzare di più un certo approccio al giardinaggio. Ciao a tutte e due

    Rispondi
    • 4 Novembre 2015 alle 17:18
      Permalink

      siete le benvenute care amiche giardicole, accomodatevi e fate come foste nei vostri giardini! Intanto, io con piacere vi preparo un the! 😉

      Rispondi
    • 6 Novembre 2015 alle 15:26
      Permalink

      eh eh Giuliana, più siamo meglio stiamo, se poi porti anche i biscotti… 😉

      Rispondi
    • 6 Novembre 2015 alle 15:27
      Permalink

      Luisella, cara, mai dire mai! Sarei davvero felice di avervi tutte mie ospiti in giardino!

      Rispondi
  • 3 Novembre 2015 alle 20:52
    Permalink

    Sei fortunata!
    Io non ho molto pollice verde con le rose ma mi piacerebbe molto una di questo tipo!
    Proverò se mi saprai dire il nome

    Rispondi
    • 4 Novembre 2015 alle 17:20
      Permalink

      eh cara Carla, ora sì che ti posso dire il nome, grazie a Luisella! Si chiama White Morsdag, e ti assicuro che resiste al più nero dei pollici!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *