fiori di novembre - pianta di vetro (Impatiens walleriana) - un giardino in diretta
fiori di novembre – pianta di vetro (Impatiens walleriana) – un giardino in diretta

Non risco a staccarmi dalla compagnia di questi fiori bianchi della pianta di vetro (Impatiens walleriana). Non ce la fanno più, è evidente. Le foglie sono diventate più chiare e rade e la fioritura si è ridotta notevolmente, eppure mi piacciono ancora e non le butto finchè il gelo non le tramortirà.

Le ho spostate dai davanzali che danno sul giardino a quello della finestra che affaccia sul balcone. E’ un posto piuttosto riparato, più luminoso e più caldo della precedente sistemazione, ma il sole non ci arriva diretto, altrimenti le brucierebbe. Le piante di vetro (Impatiens walleriana) amano piuttosto le posizioni ombreggiate e fioriscono senza interruzione. Queste stanche piantine sono con me dalla fine di marzo e, a parte innaffiarle, non hanno bisogno di altre cure. Una volta al mese, magari, una mezza dose di concime liquido sciolta nell’acqua dell’innaffiatoio le irrobustisce e moltiplica il numero dei fiori.

Si adattano molto bene a crescere nei vasi, come vedi, però ho visto molte aiuole e bordure ricoperte dalle piante di vetro (Impatiens walleriana) nei parchi pubblici, oltre che nei giardini privati.

Si riproduce facilmente da seme che può essere distribuito direttamente a dimora, in tarda primavera una volta scongiurato il rischio di gelate. Oppure, ci si può avvantaggiare seminando in semenzaio, già alla fine di febbraio, facendo però attenzione che la temperatura dell’ambiente non scenda sotto i 10 °.
Si traccia un piccolo solco con un dito, in un terreno già sminuzzato, reso fertile e ben drenato, e si lasciano cadere i semi che poi andranno ricoperti con un velo sottile di terriccio. Appena le pianticelle avranno raggiunto una decina di centimetri di altezza, bisogna cimarle, cioè togliere il germoglio apicale. In questo modo le piantine di vetro (Impatiens walleriana) riusciranno più facilmente a sviluppare i rami laterali ed ad acquisire un portamento compatto.

Ecco, ci sto facendo un pensierino alla semina. Chissà se anche la pianta di vetro (Impatiens walleriana) si autodissemina, come la sua cugina Balsamina di Balfour ( Impatiens balfourii Hook) ? Penso all’aiuola sotto il ciliegio nella prossima primavera e ci vedo bene un bordo sottile di fiori bianchi…mumble mumble…

fiori di novembre: pianta di vetro (Impatiens walleriana)

4 pensieri su “fiori di novembre: pianta di vetro (Impatiens walleriana)

  • 12 Novembre 2015 alle 16:01
    Permalink

    Ne avevo tantissimi da bambina nelle aiuole della vecchia casa. Adesso non li pianto mai perché il terrazzo è troppo assolato. Ricordo che da piccoli ci divertivamo a far scoppiare le capsule dei semi!

    Rispondi
    • 18 Novembre 2015 alle 13:55
      Permalink

      E' vero, è uno spasso far scoppiare le capsule dei semi! Io lo faccio anche ora, da grande con la Balsamina di Balfour ( Impatiens balfourii Hook) 😉

      Rispondi
  • 12 Novembre 2015 alle 19:39
    Permalink

    Guarda che luce meravigliosa, sembra maggio. Un davanzale piacevolissimo.E poi io amo fiori così !
    Ad Allau li ho messi … chissà come stanno ???

    Rispondi
    • 18 Novembre 2015 alle 13:58
      Permalink

      uh mamma, chissà come stanno? non mi far preoccupare, sono sicura che staranno benissimo e che ce li ritrovi la prossima stagione, autodisseminati e felici!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *