fiori di ottobre - camelia sasanqua Gay Sue - un giardino in diretta
fiori di ottobre – camelia sasanqua Gay Sue – un giardino in diretta

Dopo una lunga settimana passata lontana dal giardino, mi ci voleva proprio una scoperta così promettente in questo giorno autunnale che comincia nel grigio: un bocciolo di camelia sasanqua!


Ci vorrà ancora qualche settimana per vedere sbocciare questi fiori così coraggiosi da scegliere il periodo tra novembre e marzo per vivere la loro bella stagione. Li aspetto da due anni: le camelie sasanqua fanno così, alternano stagioni con fioriture abbondanti a fioriture più contenute. Lo scorso anno sfoggiava le sue piccole foglie verde scuro, lucide per la pioggia d’autunno, ma aveva pochi boccioli ed ho temuto di aver sbagliato qualcosa nella sua cura.

Quando le ho piantate, ho scavato una buca più grande del vaso che le contenevano, ho sparso sul fondo uno strato di ghiaia e poi ho coperto il pane di radici con terriccio specifico per acidofile. Come le camelie japoniche, anche le sasanqua amano un ph acido (pH 5,5-6), mentre il terreno del mio giardino è piuttosto argilloso e calcareo.

La posizione che ho scelto per loro è a mezzombra, colpite dai raggi del sole del primo mattino solo d’estate, mentre l’inverno lo passano al riparo dai venti, protette da cespugli di bosso.

Resistono al freddo molto bene e soppportano temperature che scendono fino a -15°, però la neve può provocare bruciature sulle foglie se resta a lungo.

Durante l’inverno, conviene pacciamare, magari con aghi di pino che acidificano il terreno, intorno al fusto perchè anche le radici piuttosto superficiali possono essere danneggiate dal gelo persistente. Nel mio giardino ricorro alle foglie di quercia che raccolgo nel boschetto che circonda la casa, ma concorrono alla copertura del suolo anche le foglie di vite americana che in questo periodo cadono in abbondanza.

Insomma, credo di aver fatto tutto il possibile affinchè le mie due camelie sasanqua possano fiorire ed essere felici nel mio giardino, ma l’ultima parola la lascio a loro ed ai loro boccioli.

fiori di ottobre: camelia sasanqua Gay Sue
Tag:                                         

2 pensieri su “fiori di ottobre: camelia sasanqua Gay Sue

  • 13 ottobre 2015 alle 17:59
    Permalink

    Lascio il mio apprezzamento da coltivatrice dilettante di camelie japoniche. Una pianta a dir poco splendida anche nella versione sasanqua.

    Rispondi
    • 14 ottobre 2015 alle 10:51
      Permalink

      l'esperienza, come sempre, è la migliore maestra cara Novella! l'esperienza e direi anche qualche buon libro aiutano a capire cosa fare. Di solito, se si conosce la pianta ed il suo habitat naturale, non è difficile replicare le condizioni migliori per la sua crescita, ma sono certa che tutto questo tu lo sai già!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *