i danni del'ultima gelata in giardino - un giardino in diretta

L’ultima gelata in giardino ha prodotto diversi danni e, anche questa primavera come la precedente, la fioritura delle due piante di glicine sono state completamente bruciate dal freddo. E’ bastata una notte con la temperatura di un grado sotto lo zero per rovinare lo spettacolo che attendevo da due anni, ma, per fortuna, ora so che la salute delle due piante (Wisteria sinensis ‘Alba’ e Wisteria sinensis ‘Amethyst’) non è compromessa. Il parere di un esperto mi ha consolato lo scorso anno ed ho constatato anche che potrebbero tornare a fiorire tra qualche settimana.

Altre piante danneggiate dal gelo improvviso sono state: il basilico rosso che avevo appena trapiantato, due fucsia ed una giovanissima ortensia appena comprate per la bella stagione, mentre le petunie non hanno fatto una piega! Tutti i germogli delle rose, quelli della nandina domestica e della mahonia hanno sofferto moltissimo e si sono, invece, tristemente afflosciati.

Anemone sylvestris

Anemone sylvestris - un giardino in diretta

La tenera fioritura degli anemoni sylvestris non è stata compromessa dal gelo, anzi, continua allegramente! Queste piantine sono fenomenali per la loro capacità di auto-diffondersi per seme e ne sono davvero felice. Penso proprio di aiutarle a trovare nuovi spazi da colonizzare in giardino. 

narcissus tazetta avalanche

narcisi tazetta avalanche - un giardino in diretta

Questi narcisi tazetta sono davvero una bella scoperta: fioriscono tardivamente, ma lo fanno in grande stile sui loro steli lunghi e resistenti. Svettano tra le foglie dell’acero giapponese (acer palmatum dissectum ornatum) con disinvoltura, per niente sensibili al freddo.

tamerice (tamarix gallica)

tamerice (Tamarix gallica) - danni dell'ultima gelata - un giardino in diretta

Tra i rami del glicine danneggiato dall’ultima gelata, fiorisce imperterrito anche il tamerice (Tamarix gallica) ed è una visione piuttosto confortante ed inaspettata. Abituata ad immaginarlo lungo le coste marine, questo albero pare delicato, ma è evidente che non teme il gelo, così come la salsedine.

melo limoncella

fiori di melo limoncella - un giardino in diretta

Invece, la fioritura del melo limoncella si è salvata dal gelo solo in parte, alcuni sparuti fiori resistono, mentre la maggior parte sono bruciati. Questa antica varietà di melo è coltivata ancora diffusamente in Abruzzo proprio perché la sua fioritura è tardiva rispetto ad altri meli e per questo affronta meglio le gelate tardive che qui sono frequenti. Magari, qualche frutto maturerà, spero!

hosta fortunei albomarginata

hosta fortunei albomarginata - un giardino in diretta

Le foglie della hosta fortunei albomarginata continuano, nonostante il gelo, a dispiegarsi con la loro abituale eleganza. Le ammiro sempre con meraviglia ed approfitto del momento che le vede ancora integre e non mangiucchiate dalle lumache! Eh sì, il vero pericolo per questa bella pianta che illumina diversi angoli ombrosi del mio giardino sono le lumache golose delle sue tenere foglie, ma ormai ho trovato la maniera di tenerle alla larga, in modo naturale: il caffè! Trovi la ricetta in questo articolo: “come eliminare le lumache in giardino”.

Ora, però, vado a seminare fiori annuali a fioritura estiva, pare che la luna sia quella giusta! 😉

Buon week end, giardinieri!

i danni del'ultima gelata in giardino - un giardino in diretta

Immagini collegate:

i danni dell’ultima gelata in giardino

Un pensiero su “i danni dell’ultima gelata in giardino

  • 30 aprile 2017 alle 21:50
    Permalink

    Bonsoir Donatella ,ici aussi le gel tardive à fait des dégâts surtout que la végétation avaient de l’avance ,mais la nature à des ressources pour les prochaines semaines des nouveaux bourgeons vous rendront le sourire ,je n’aime pas voir les plantes souffrir les hortensias là cette année la floraisons est quand même touchée .
    Vos photos que je revoie avec plaisir sont un peu de baume au cœur .
    Belle semaine Donatella .
    Emmanuelle

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *