fiori di agosto - ortensia paniculata (hydrangea paniculata 'Grandiflora') - un giardino in diretta
fiori di agosto – ortensia paniculata (hydrangea paniculata ‘Grandiflora’) – un giardino in diretta

Ho fatto un nuovo acquisto lo scorso fine settimana: ho finalmente preso un’ortensia paniculata (hydrangea paniculata ‘Grandiflora’). Desideravo questa varietà di hydrangea da molto tempo, ma finora l’avevo trovata solo a prezzi esorbitanti nei vivai locali. Questa volta, invece, ho approfittato di un sostanzioso sconto di fine stagione e me la sono potuta portare nel mio giardino!

Come ti dicevo, sto cercando di creare una nuova aiuola intorno al ciliegio dove vorrei proprio inserire almeno un paio di ortensie che possano godere della posizione di mezzombra creata dalla chioma di questo albero.

L’ortensia paniculata (hydrangea paniculata ‘Grandiflora’) è un arbusto deciduo che nei paesi di origine (Cina e Giappone) cresce fino ad un’altezza di 6 metri e che, alla nostra latitudine, se lo si lascia crescere liberamente, arriva fino a 3 metri.

Questa ortensia è stata introdotta in Europa da Siebold intorno al 1860, resiste molto bene al freddo, e non è molto esigente per l’acidità del terreno. Le foglie sono ovali, verde scuro, seghettate ai margini e molto più strette di quelle dell’ hydrangea macrophilla.


Fiorisce da luglio a settembre, producendo delle bellissime pannocchie bianche che si tingono di rosa quando sono vicine all’appassimento. In autunno, questi bei grappoli sono una risorsa preziosa per la tavolozza del giardino ed io già li vedo combinati con il giallo oro delle foglie del mio ciliegio!

La potatura dell’ortensia paniculata è molto più semplice di quella che si riserva alla hydrangea macrophilla (leggi il post “Tagliare ora i fiori di ortensia).
Infatti, la paniculata fiorisce sui rami dell’anno. Per questo, nel periodo invernale, si possono accorciare i rami anche drasticamente, lasciando almeno due o tre gemme, per ottenere una pianta con uno sviluppo più contenuto, ma con fiori decisamente più grandi.

Oppure, se si preferisce far sviluppare un arbusto più importante di dimensioni e con molti fiori, però più piccoli, si può intervenire con una potatura più leggera o, addirittura, non intervenire.

Il mio arbusto appena impiantato è un pò sofferente in questo momento e beve acqua a più non posso in questi giorni di fine agosto ancora molto secchi e caldi. Spero che riesca ad affrancarsi dalle sofferenze del trapianto che ho cercato di lenire aggiungendo terriccio per piante acidofile nella buca che ho scavato molto più ampia del vaso che la conteneva. Soprattutto, incrocio le dita affinchè riesca a farlo prima che arrivi il grande fraddo di questo giardino…
I saldi in vivaio sono una bella occasione per le mie povere tasche, ma, ovviamente, comportano qualche rischio.

fiori di agosto: ortensia paniculata (hydrangea paniculata ‘Grandiflora’)

6 pensieri su “fiori di agosto: ortensia paniculata (hydrangea paniculata ‘Grandiflora’)

  • 31 Agosto 2015 alle 11:54
    Permalink

    Non amo particolarmente le ortensie , ma ognuno pianta i fiori che piacciono di più. Ti auguro che attecchisca , cresca e faccia tanti fiori .Tutti quelli che desideri. <3
    PS : un'idea per non spendere , potrebbe essere quella dello scambio di semi , radici rizomi….Ho semi di lunaria (monete del Papa ) a fiori bianchi, rizomi di iris (giaggiolo ) e semi di papavero vari colori: quest'anno avevano gambi e corolle enormi
    Buona settimana
    Laura R

    Rispondi
    • 2 Settembre 2015 alle 16:14
      Permalink

      uh quante belle proposte Laura! sì, sì spesso ricorro agli scambi per infoltire il mio giardino di piante nuove e mi piace molto perchè poi queste piante portano con se la storia di una piccola amicizia. Mi piacerebbe molto avere i semi dei tuoi papaveri, ma anche di lunaria…scrivimi a ungiardinoindiretta@gmail.com e ci mettiamo d'accordo, se vuoi!

      Rispondi
    • 2 Settembre 2015 alle 16:16
      Permalink

      posso venire con te a murabilia? mi faccio liggiera liggiera… (come diceva l'insuperabile troisi in ricomincio da tre) 🙂

      Rispondi
  • 31 Agosto 2015 alle 15:35
    Permalink

    E'una bella pensata quella dei saldi di fine stagione in vivaio,oltre a buoni affari si possono trovare piante interessanti e poi con le tue tecniche di rianimazione ed amorevoli cure sara'doppio successo! :*

    Rispondi
    • 2 Settembre 2015 alle 16:19
      Permalink

      con i saldi ci provo sempre Giuliana, anche se a volte qualche fregatura l'ho presa e non sempre le mie tecniche di rianimazione si sono rivelate vincenti…incrocio le dita ed innaffio, magari la mia ortensia ce la può fare! 😉

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *